Progetto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Italo Kyogen è un progetto teatrale che mira a creare un paradigma assolutamente nuovo nel panorama italiano, fondendo le strutture classiche della farsa giapponese con testi moderni in italiano creati ad hoc e successi moderni giapponesi in traduzione.

L’idea di recitare Kyogen in lingue diverse dal giapponese non è certo una novità: i kyogen in inglese del maestro Don Kenny o il lavoro della compagnia ceca “Czech Kyogenkai”, sono due fulgidi esempi ed è innegabile anche il debito nei confronti del lavoro di fusione tra Kyogen e Commedia dell’Arte svolto dei maestri Brugnera, Crotti, Taki e Ogasawara. Ma l’idea alla base del progetto Italo Kyogen è di tutt’altra natura: andare oltre la ricerca e la riscoperta dei classici e mettere effettivamente in atto l’immortalità e l’universalità dell’antica farsa giapponese, ponendo il Kyogen come vero protagonista della grammatica teatrale contemporanea.

Italo Kyogen, italian Kyogen, iKyogen che dir si voglia, denomineranno corsi, laboratori e messe in scena di testi italiani contemporanei e adattamenti in italiano di successi giapponesi moderni, usando le tecniche e le strutture drammaturgiche dell’antica farsa giapponese, dagli schemi motori all’impostazione vocale. La sua natura sperimentale è dovuta esclusivamente all’unicità di questa forma teatrale in Italia e attualmente è alla ricerca di strutture ospitanti, spazi dimostrativi ma soprattutto persone interessate all’iniziativa. Questo progetto è in continuo sviluppo e idee come EduKyogen, il teatro dei ragazzi, o iKyogen 2.0, corsi avanzati in giapponese, convergeranno per creare una base solida di crescita e una rete ricettiva puntata verso il futuro.

Il maestro Luca Moretti, ideatore del progetto, vanta un’esperienza decennale nel campo del Kyogen moderno sia come studioso di questa arte sia come attore e responsabile della Roma Kyogen Ichiza, piccola compagnia di kyogen di Roma, recitando nei più prestigiosi teatri giapponesi, dal Teatro Nazionale di No di Tokyo al Teatro Kongo di Kyoto. Suoi la “trilogia Kyogen in italiano”, le traduzioni e gli adattamenti delle opere Kyogen di Komatsu Sakyo, padre della fantascienza giapponese, e Kyogoku Natsuhiko, maestro indiscusso del paranormal mystery.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci