Kyogen, vi presento i miei: Yamabushi

Continua la carrellata suoi personaggi del kyogen classico e dopo i piccoli approfondimenti su Tarokaja e sul Daimyo (che vi consiglio di leggere se ve li siete persi) è il momento di presentare uno dei miei personaggi preferiti (o almeno uno dei più simpatici): lo Yamabushi.4467815892_9bd18d6038_b

Come si evince dal nome stesso (per chi mastica un po’ di giapponese), lo yamabushi è il monaco di montagna o, come ho trovato recentemente su un libro sul teatro giapponese, l’anacoreta di montagna (vocabolo splendido ma bisogna consultare un dizionario per capirlo). Insomma, dicasi anacoreta: asceta, eremita. Quindi quei monaci che si ritirano in montagna per fare vita solitaria e mettere alla prova la loro tempra e il loro spirito con le asperità dei luoghi selvaggi. Per poi tornare (si spera) con grandi poteri, conoscenze magiche e tecniche segrete.

YAMABUSHI SOZOKU_1Mi piace sempre ricordare che, tra tutti i personaggi del kyogen, gli yamabushi esistono ancora, ancora vanno sulle montagne di Kumano e Omine (le stesse montagne che vengono citate da ogni yamabushi del kyogen) e ancora indossano lo stesso vestiario del tempo! Anzi vi dirò di più: si stanno espandendo! Qualche tempo fa mi sono imbattuto su una pagina francese dedicata allo Shugendo (la via ascetica seguita dagli yamabushi) che spiegava come praticarlo in Francia e i vari benefici che si ottengono. A proposito, ora che ci penso, se ci fosse qualche anacoreta di montagna tra voi lettori, mi scriva qualcosa (così mi spiega anche come fa ad avere copertura internet sulle montagne mentre io ho problemi in Maremma…)

Parlavamo di vestiario e, come potete vedere, stavolta c’è molto da dire. Innanzitutto ditemi se capita anche a voi ma io non riesco a staccare gli occhi da quei pon pon. Sono bellissimi e ce ne sono dei colori più sgargianti. Sono lì a decorare la tipica stola dello yamabushi e a rappresentare i mondi buddisti. Altro capo di vestiario inconfondibile è il tokin, il cappellino a forma di tazza perché viene usato proprio come…tazza! Sapete, tra le asperità dei monti, quando vi viene sete e vi imbattete in un fiumiciattolo, perché star lì a bagnarsi tutto, quando si ha un così agile utensile? Che poi, quando avete finito di bere, vi rinfresca anche il capo!

TenguAltra caratteristica molto interessante è il legame che questi monaci hanno con i tengu, le creature sovrannaturali giapponesi, che a volte hanno forma di corvi antropomorfi e altre dei volti rossi dal naso lunghissimo, che appunto vengono sempre ritratti come degli yamabushi “speciali”.

Ma questo è un sito che parla di kyogen quindi torniamo al nostro argomento preferito. Come è facile intuire, gli yamabushi, data la loro natura mistica, erano molto venerati e stimati dalla popolazione ma, come sapete, nella farsa giapponese questa loro caratteristica e questi loro poteri soprannaturali vengono osteggiati e derisi rendendo i monaci di montagna delle macchiette molto divertenti. E quindi in spettacoli come “Fukurou” (Il gufo) troviamo Il classico “esorcista” che non riesce a “esorcizzare” ma anzi viene posseduto lui stesso dallo spirito di un gufo, oppure in “Kusabira” (I Funghi) dove uno yamabushi viene chiamato per liberare una casa da un’infestazione anomala di funghi si ritrova a darsela a gambe levate soverchiato dai funghi che ormai hanno invaso l’intero quartiere! Altre volte lo yamabushi è consapevole dell’inganno che sta attuando e si diverte a prendersi gioco delle persone come in “Kagyu” (La chiocciola) dove il povero servo Taro, non avendo mai visto una lumaca (!?!), cade nello scherzo del monaco che sostiene di essere lui stesso la lumaca che Taro va cercando.

Stavolta non posso neanche provare a nascondervi che nello spettacolo di Italo Kyogen a Bologna per Nippop, sabato 27 maggio, ci sarà uno yamabushi. Mi pare abbastanza evidente dalla locandina…Kitsukiba kyogen02

Chissà come sarà questo yamabushi “barbuto? Furbo o sprovveduto? Dotato realmente di poteri sovrannaturali o fanfarone? Non vi resta che venirci a trovare a scoprirlo voi stessi e divertirvi insieme a noi! Vi aspettiamo!

02

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...